Talento anonimo
Il violinista Joshua Bell suona in metropolitana

Joshua Bell, violinista di fama mondiale, ha accettato di partecipare ad un esperimento del Washington Post, che voleva verificare se la gente in grado di capire il talento quando il talento anonimo. Per questo motivo Bell ha suonato con il suo prezioso Stradivari del 1713 da oltre tre milioni di dollari accanto a una scala mobile e a un bidone della spazzatura, nella metropolitana di Washington all'ora di punta, chiedendo un'offerta. Lo hanno ignorato quasi tutti: si esibito per tre quarti d'ora incassando la miseria di 32 dollari. Sette persone si sono fermate ad ascoltarlo, mentre un migliaio lo hanno completamente ignorato, nonostante Bell, vincitore tra l'altro di due premi Grammy, stesse regalando melodie di Bach, Schubert e Massenet. E pensare che per andare ad ascoltare i suoi concerti bisogna sborsare intorno ai 100 dollari e non neanche facile trovare i biglietti.

Una donna, Stacy Furukawa, demografa al Dipartimento del Commercio, stata la sola a riconoscere il virtuoso. Non un'appassionata di musica classica, ma tre settimane prima aveva ascoltato un concerto gratuito di Bell alla Biblioteca del Congresso (Library of Congress). Tornando all'esperimento, c' da notare il fatto che la donna ha riconosciuto Bell, e non il suo talento.

Leggi tutto l'articolo sul sito del Washington Post o su questa copia cache

Leggi l'articolo sul sito di Repubblica o su questa copia cache


Indietro alla pagina Materiale didattico

Indietro alla Home Page